Home
Azienda
News racing
News prodotti
Prodotti
Dealers
Technical service
Gallery
NEWS
 
WORLD CHAMPIONSHIP MOTO 2

Prima gara in Qatar

Ottimo esordio per il Team Gresini equipaggiato con le nostre sospensioni nella prima gara del Mondiale Moto GP2.
Con ambedue i piloti al traguardo nella “Top Ten” dei migliori in pista, su un tracciato certo non facile per le Moriwaki MD600 che soffrono un po’ di aerodinamica sul lungo rettilineo principale, il 5° posto di Takahashi e l’8° di Pirro premiano il lavoro della squadra, e sono molto positivi in ottica del lunghissimo campionato che si concluderà a novembre.

Costantemente ai vertici della classifica durante le prove (in pole al primo turno di prove il giovedì), Takahashi (in foto) e' rimasto a lungo in seconda posizione a condurre lo scatenato gruppo dei quattro inseguitori del tedesco Bradl alla testa della gara. Obbligato a chiedere il massimo alla ciclistica della sua moto, per recuperare nei tratti guidati il gap di velocità che rendeva agli avversari nel lungo rettilineo del traguardo, negli ultimi giri le gomme troppo stressate lo hanno costretto a calare un po’ il suo ritmo, impedendogli di rispondere ai sorpassi degli avversari che aveva guidato lungo tutta la gara. Da sottolineare la ottima performance “assoluta”, con un tempo sul giro di un solo millesimo superiore al best lap del dominatore della gara, il tedesco Bradl.
Buona la gara del compagno di squadra Michele Pirro, alla sua prima gara nella combattutissima classe Moto2, risultato il migliore esordiente in pista.

Yuki Takahashi (5°) "Era importante terminare la gara ed io ho cercato di farlo nel migliore dei modi. Sono partito bene ma poi da metà gara ho cominciato a sentire la gomma posteriore che scivolava, e non riuscivo più ad avere un buon feeling, così nel finale ho perso posizioni e la possibilità di salire sul podio. Però nel complesso sono contento e fiducioso perché so che con questa moto sui prossimi circuiti riusciremo ad andare decisamente meglio.”


Michele Pirro (8°) “Non sono contento perché non si può essere felici dell’ottavo posto però abbiamo fatto il massimo. La moto come cislistica andava molto bene ma in velocità massima non eravamo molto performanti e con un rettilineo così lungo come quello sul circuito di Losail fai presto a perdere terreno. Nei primi giri ho perso il contatto con i primi ed il recupero nel finale non mi e' bastato per centrare la sesta posizione che sicuramente era alla mia portata.”


Fausto Gresini (Team Manager) “Come prima gara non e' affatto male, un quinto e ottavo posto e' positivo. Certamente sarebbe stato meglio fare il podio che forse era alla nostra portata ma in ogni caso sono soddisfatto lo stesso. E’ stato un bel risultato di squadra, Yuki mi è piaciuto e Michele e' stato il migliore degli esordienti quindi dobbiamo pensare positivo e pensare alla prossima gara.”
(Nella foto, il “nostro” Yuki Takahash, in seconda posizione fino agli ultimi giri della gara, conduce il gruppo degli inseguitori alla caccia del fuggitivo Bradl)



18/04/2011

 
La nostra pagina Facebook...
 
Bitubo on track
 
Outlet
 
Grazie a...
 
Silkolene